head base
Aglianico

Aglianico

Disponibilità 100
Prezzo 8,00 € (pezzi per confezione 6)
Aggiungi al carrello   Aggiungi al carrello

ico pdfScarica la scheda prodotto

L'Aglianico è un vitigno antichissimo, probabilmente originario della Grecia e introdotto in Italia intorno al VII-VI secolo a.C.. Il nome originario (Elleanico o Ellenico) divenne Aglianico durante la dominazione aragonese nel corso del XV secolo.
I vini prodotti da uve Aglianico sono adatti ad un lungo invecchiamento, grazie all'acidità, caratteristica centrale di queste uve, e alla complessità dei tannini. Il vino Aglianico ha un colore rosso rubino granato; profumo fragrante e vinoso, con sentore di frutti neri; di sapore asciutto, sapido, armonico. L'Aglianico viene considerato 'invecchiato' (con la denominazione Taurasi DOCG) dopo almeno 3 anni di cui almeno 12 mesi in barrique e 'riserva' (con la denominazione Taurasi Riserva DOCG) dopo almeno 5 anni di invecchiamento, di cui almeno 18 mesi in barrique. Insieme al Sangiovese grosso e al Nebbiolo, l’Aglianico è considerato uno dei tre vitigni rossi nobili italiani.

Vinificazione

Dopo la raccolta, tra fine ottobre e inizio novembre, le uve vengono macerate a freddo per circa 2 giorni. Il vino viene riposto a temperatura controllata in vasche di acciaio inox per 15-16 giorni, mantenendo una temperatura di 24-28 ° C, raggiungendo così la fase di fermentazione.
Il vino viene poi trasferito in serbatoi di acciaio più grandi, dove matura per minimo 12 mesi. Infine, il vino viene imbottigliato e messo in cantina, dove rimane a riposo per diversi mesi.

Gusto e invecchiamento

Varietà a maturazione tardiva, l'Aglianico è ricco di tannini e ha una struttura molto complessa. Profumi e sapori di frutti neri, affumicato e cioccolato fondente sono piuttosto comuni. Questo vino può invecchiare splendidamente in bottiglia per anni, dando con il tempo una grande complessità di odori, ma risulta gradevole anche con 12 mesi di invecchiamento. Con l'invecchiamento i sentori di frutta diventano più pronunciati, i tannini più morbidi, il colore rosso granato

Territorio

I nostri vigneti maturano nella zona collinare della provincia di Avellino, vicino al piccolo borgo di Paternopoli, nella zona orientale della Campania, detta Irpinia. I vigneti dell'Aglianico sono tutti ad altitudini di 450-500 metri sul livello del mare. Il terreno è composto da marne calcaree, argilla e depositi vulcanici. La grande variazione della temperatura tra giorno e notte dona al nostro vino grande freschezza, colore e aromi intensi.

Accompagnamenti

L’ Aglianico è un vino che si abbina ottimamente con arrosti, selvaggina, brasati e formaggi stagionati. Va servito a temperatura ambiente, intorno ai 18 ° C.

Conservazione

Ci sono alcuni semplici suggerimenti da seguire per un buon invecchiamento dei vini rossi:
1) Conservare il vino in posizione orizzontale. Ciò mantiene umido il sughero, che permette al vino di respirare.
2) conservare la bottiglia in un posto relativamente buio.
3) riporlo in un luogo con una temperatura costante.
4) non agitarlo troppo spesso.
5) Assicuratevi che ci sia nell’ambiente un’ umidità sufficiente.